• RADON 222

    Un nemico silenzioso e letale

  • Technikos S.r.l.

    La Technikos S.r.l. è una società operante in diversi settori e tematiche riguardanti l'ambiente. Uno degli obiettivi principali è il rilevamento del gas Radon 222 e interventi di bonifica per ridurre la sua concentrazione. La società opera su tutto il territorio nazionale e vanta oltre 20 anni di esperienza nel settore. Per le misure vengono adottate metodiche e apparecchiature standard riconosciute e validate sottoposte a procedure di verifica periodica.

     

    Che cos'è il Radon?

    Il Radon è un gas inodore, insapore e incolore derivante dal decadimento radioattivo dell'Uranio ed è considerato molto pericoloso per la salute se inalato. L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha stabilito che l'esposizione al Radon è la seconda causa di tumore al polmone dopo il fumo di tabacco: si stima che sia la causa di morte per oltre 3000 persone ogni anno in Italia.

    Il D. Lgs. 241 del 26.05.2000 (attuazione della direttiva 96/29 dell’Euratom in materia di protezione sanitaria della popolazione e dei lavoratori contro i rischi derivanti dalle radiazioni ionizzanti) rivolge una particolare attenzione, assieme ad altre situazioni, alle attività lavorative in luoghi sotterranei.

    Il Datore di Lavoro che presenta, all'interno del proprio insediamento produttivo, attività in luoghi sotterranei è tenuto ad effettuare la misurazione della concentrazione media annua di Radon 222 con riferimento alle attività già in essere alla data del 01.03.2002.

    Nelle linee guida elaborate dal Coordinamento Interregionale delle ARPA del 2003 viene fornita una definizione di ambiente sotterraneo di lavoro entro il quale è obbligatorio operare la misura : “tutti gli ambienti con almeno tre pareti sotto il piano campagna indipendentemente dal fatto che queste siano a diretto contatto con il terreno circostante o meno”, si precisa inoltre che, per essere considerato tale, il luogo di lavoro deve essere frequentato per almeno dieci ore al mese.

    L’inadempienza all'obbligo di misura, sulla base dell’art. 35 del D. Lgs 241/00 e s.m.i., è punita con l’arresto sino a tre mesi o con ammenda da € 2.500 fino a € 10.000.

     

    Il Decreto legge 09 aprile 2008, n. 81 all'articolo 65 riferito ai locali sotterranei o seminterrati afferma:

    1. È vietato destinare al lavoro locali chiusi sotterranei o semisotterranei.

    2. In deroga alle disposizioni di cui al comma 1, possono essere destinati al lavoro locali chiusi sotterranei o semisotterranei, quando ricorrano particolari esigenze tecniche. In tali casi il datore di lavoro provvede ad assicurare idonee condizioni di aerazione, di illuminazione e di microclima.

    3. L’organo di vigilanza può consentire l’uso dei locali chiusi sotterranei o semisotterranei anche per altre lavorazioni per le quali non ricorrono le esigenze tecniche, quando dette lavorazioni non diano luogo ad emissioni di agenti nocivi, sempre che siano rispettate le norme del presente decreto legislativo e si sia provveduto ad assicurare le condizioni di cui al comma 2.

    Come descritto nell'art. 68 del 81/08 (Sanzioni per il datore di lavoro) la violazione dell'art. 65 prevede come pena l’arresto da due a quattro mesi o l’ammenda da 1.096,00 a 5.260,80 euro.

  • Servizi e tariffe

    Il rilevamento della concentrazione del gas Radon negli ambienti chiusi necessita di un monitoraggio di un anno in quanto si osservano notevoli oscillazioni stagionali nella concentrazione del gas.

    I dosimetri di misura sono costituiti da un disco di teflon (elettrete) caricato elettrostaticamente ed inserito in una cameretta di plastica di dimensioni opportune. Gli ioni prodotti dalle radiazioni emesse dal Rn -222 vengono intercettati dal rilevatore e la carica dell’elettrete si riduce in maniera proporzionale alla radioattività presente. Misurando la perdita di potenziale che si ha durante il periodo di esposizione ed utilizzando opportuni fattori di calibrazione si determina la concentrazione di Radon.

     

    Il costo di una singola misura è di 75 Euro più I.V.A. tutto compreso.

    Il monitoraggio ha durata di un anno così come definito dal D.Lgs. 241/00 e s.m.i.. Il rilievo viene effettuato su tre quadrimestri con relativa sostituzione degli elettreti. Un dosimetro permette la misura attendibile di un area non superiore ai 100 metri quadrati.

     

    Esempio di preventivo:

    - Azienda con ambienti sotterranei o seminterrati con un area planare di 200 metri quadrati in un unico locale.

    Saranno necessarie 2 punti di misura con sostituzione della strumentazione ogni quattro mesi per il rilevamento annuale.

    Il costo del rilevamento sarà pari a:

    2 (misure) X 3 (periodi di 4 mesi) X 75 (Euro) = 450 Euro più I.V.A.

     

     

  • Clienti

    I nostri principali clienti sono:

     

    AZIENDE:

     

    - Kasanova S.p.a. UDINE e CUNEO

     

    - Gruppo Aspiag S.r.l. 65 punti vendita Despar, Eurospar e Interspar nelle provincie di BOLZANO, TRENTO, PADOVA, ROVIGO, VICENZA, VERONA, GORIZIA, PORDENONE, TRIESTE e UDINE

     

    - Electrolux S.p.a stabilimento di SUSEGANA (TV)

     

    - Danieli Automation S.p.a. BUTTRIO (UD)

     

    - Bluenergy Group S.p.a CAMPOFORMIDO (UD)

     

    - Piombi S.r.l. UDINE

     

    - Cooperativa Vita Residence Soc.Coop.R.L. VARESE, LEGNANO, PIANO GENTILE, LOMAZZO (VA)

     

    - Concast Technologies S.r.l. UDINE

     

    - Tellini S.r.l. UDINE

     

    - Centro Commerciale Vidussi S.p.a. CIVIDALE DEL FRIULI (UD)

     

    - Impresa Costruzioni Diacoli S.r.l CIVIDALE DEL FRIULI (UD)

     

    - Impresa Costruzioni Cudicio S.r.l. CIVIDALE DEL FRIULI (UD)

     

    - Nova Detas S.r.l. COSEANO (UD)

     

    - Giacomello S.p.a. BUTTRIO (UD)

     

    - Casini S.r.l. TAVAGNACCO (UD)

     

    - Casa di Riposo Sant'Anna UDINE

     

    - Forno Rurale S.r.l. REMANZACCO (UD)

     

    - Bed & Breakfast Saccardo POVOLETTO (UD)

     

     

    BANCHE

     

    - CrediFriuli Credito Cooperativo Friuli UDINE, CAMPOROSSO TARVISIO (UD)

     

    - Banca Popolare di Cividale S.p.a CIVIDALE DEL FRIULI (UD)

     

    - Banca di Credito Cooperativo del Carso OPICINA TRIESTE

     

    - Banca di Credito Cooperativo CASTIONS DI STRADA (UD)

     

    - Banca di Credito Cooperativo SAN GIORGIO DELLA RICHINVELDA (PN)

     

    - Banca di Credito Cooperativo LUCINICCO (GO)

     

     

    SCUOLE:

     

    - Scuola dell'infanzia Paese dei Balocchi UDINE

     

    - Scuola primaria di MOSSA (GO)

     

    - Scuola primaria Levstik SANTA CROCE DUINO (TS)

     

    - Scuola primaria Sirk SANTA CROCE DUINO (TS)

     

    - Scuola primaria Venezian PROSECCO TRIESTE

     

    - Scuola secondaria di primo grado di SAN PIETRO AL NATISONE (UD)

     

    - Scuola secondaria di primo grado di TRICESIMO (UD)

     

    - Istituto superiore Alessandro Volta UDINE

     

     

    ENTI:

     

    - Sede Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di PORDENONE

     

    - Municipio di PRATA DI PORDENONE (PN)

     

    - Municipio di BAGNARIA ARSA (UD)

     

     

    Inoltre sono state eseguite misure di concentrazione del gas Radon in oltre 200 abitazioni private.

     

     

     

  • Contatti

    Cividale del Friuli (UD), Via Carlo Alberto 39 - CAP 33043 - P.I. 01947690309

    technikos.srl@gmail.com

    Tel: 04321796041

    Cell: 3349715105

             338 6515768

    Fax: 04321796063